I 5 Film scelti dalla Feltrinelli col 50% di sconto

Senza categoria

Commenti disabilitati su I 5 Film scelti dalla Feltrinelli col 50% di sconto

Sei alla ricerca di un film da vedere, ma tutta la vasta offerta dello streaming ti ha ormai annoiato? La Feltrinelli propone un gustoso sconto del 50% su qualunque Dvd o Blu-Ray si voglia acquistare: infatti scegliendo due film che preferisci, li pagherai con il 50% di sconto!

Approfitta subito di questa promozione, sarà valida solo fino al 4 aprile 2022, ma vediamo insieme quali sono i film consigliati dalla Feltrinelli:

  1. Encanto

Encanto è un film d’animazione del 2021 diretto da Byron Howard e Jared Bush, prodotto dalla Disney

La pellicola è il 60° classico Disney ed è stata premiata con il Golden Globe per il miglior film d’animazione e il BAFTA al miglior film d’animazione nel 2022.

 Encanto racconta la storia dei Madrigal, una famiglia decisamente fuori dall’ordinario che vive al riparo tra le montagne colombiane, in una casa magica, dentro una città palpitante di vita situata in un luogo suggestivo e straordinario chiamato Encanto. Il potere magico del luogo ha donato uno speciale talento a ciascun nuovo nato della famiglia: dalla forza sovrumana ai poteri curativi, tutti hanno qualcosa di speciale, tranne Mirabel. Scoprendo che la magia che aleggia su Encanto è a rischio, Mirabel – ovvero l’unica priva di speciali capacità – decide di farsi carico della situazione, visto che proprio lei potrebbe essere l’ultima speranza di salvezza per l’eccezionale famiglia.

2) The Greatest ShowMan

Hugh Jackman guida un cast stellare in questo musical intenso e originale ricco di straordinarie interpretazioni che vi lasceranno continuamente a bocca aperta. Ispirato alla storia di P.T. Barnum (Jackman), il film è la celebrazione della nascita dello show business e racconta la storia di un visionario che dal nulla creò uno spettacolo ipnotico. Nel cast di questo ammaliante film anche Zac Efron, Michelle Williams, Rebecca Ferguson e Zendaya.

3) A Star is Born

Il remake targato Cooper-Lady Gaga scompiglia in modo interessante le caratteristiche di genere dei personaggi

«La sequenza iniziale e quella conclusiva, che racchiudono la vicenda di A star is born, riassumono perfettamente identità del film, che è insieme un viaggio nell’autodistruzione, romanzo di formazione e un rutilante metà sentimentale.» – Franco Montini, la RepubblicaAlly fa la cameriera di giorno e si esibisce come cantante il venerdì sera, durante l’appuntamento en travesti del pub locale. È lì che incontra per la prima volta Jackson Maine, star del rock, di passaggio per un rifornimento di gin.
E siccome nella vita di Jack un super alcolico tira l’altro, dalla più giovane età, i due proseguono insieme la serata e Ally si ritrova a prendere a pugni un uomo grande il doppio di lei, reo di essersi comportato da fan molesto. La favola di lei comincia quando lui la invita sul palco, rivelando il suo talento al mondo, poi sarà con le sue mani che scalerà le classifiche, mentre la carriera e la tenuta fisica e psicologica di lui rotolano nella direzione opposta, seguendo una china oramai inarrestabile.”

4) Frozen 2

«Questo film ci fa tornare a casa con la voglia di un numero 3. Il sequel non è mai all’altezza dell’originale? Frozen II potrebbe […] sfatare questa maledizione.» – Rolling Stone
Dopo il cortometraggio Frozen Fever, Jennifer Lee e Chris Buck dirigono il secondo capitolo del fortunato film d’animazione Disney.

«Ora che Arendelle e la sua famiglia vivono in armonia, Elsa non vorrebbe per nessun motivo turbare la quiete di entrambe, ma sente una voce, che nessun altro ode, che le mostra frammenti del suo passato e le promette risposte riguardo alla sua identità. Per seguire questo richiamo e trovare una spiegazione ai suoi poteri, decide di viaggiare attraverso la foresta incantata di cui le parlava il padre, nonostante questo significhi dover dominare gli spiriti dell’Aria, dell’Acqua, del Fuoco e della Terra. Anna la segue, determinata a proteggere la sorella, e naturalmente Kristoff, Sven e Olaf si uniscono all’impresa.» 

5) La Forma dell’acqua

Nella sua nuova opera, La forma dell’acqua, il visionario Guillermo del Toro racconta una fiaba gotica ricca di suggestioni fantasy, ambientata nel pieno della Guerra Fredda americana (siamo nel 1963) e incentrata su una giovane eroina senza voce. 
A causa del suo mutismo, l’addetta alle pulizie Elisa (Sally Hawkins) si sente intrappolata in un mondo di silenzio e solitudine, specchiandosi negli sguardi degli altri si vede come un essere incompleto e difettoso, così vive la routine quotidiana senza grosse ambizioni o aspettative. 
Incaricate di ripulire un laboratorio segreto, Elisa e la collega Zelda (Octavia Spencer) si imbattono per caso in un pericoloso esperimento governativo: una creatura squamosa dall’aspetto umanoide, tenuta in una vasca sigillata piena d’acqua. Eliza si avvicina sempre di più al “mostro”, costruendo con lui una tenera complicità che farà seriamente preoccupare i suoi superiori.

Il film ha vinto il Leone d’Oro al Festival di Venezia 2017 ed è candidato a 13 Premi Oscar 2018.
Vincitore di 4 Premi Oscar 2018: Miglior film, migliore regia, migliore scenografia e migliore colonna sonora.

Non perderti Gli Sconti!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

close

Non perderti Gli Sconti!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.